si divertono con me...

lunedì 14 ottobre 2013

CAPPELLACCI DI ZUCCA FERRARESI...UNA PRELIBATEZZA...



Buongiorno a tutti come state???
tutto bene??
Oggi vi propongo un piatto tipo Ferrarese ,anzi un SIGNOR primo piatto.
Qui da noi  e' amato e conosciuto da tutti,DI COSA STO PARLANDO???

Ma naturalmente dei  Cappellacci ,in dialetto Ferrarere viene chiamato "Caplaz".
Questo termine si riferisce alla forma simile ad un cappello di paglia che usavano i nostri contadini(mia nonna mi ha sempre detto cosi),poi documentandomi ho scoperto che era veramente cosi.

Io non potro' mai dimenticare mia nonna che

 ogni santa domenica li preparava facendo queste sfoglie perfette tutte tirate a mano col mattarello ,io e mia sorella li farcivamo e li chiudevamo,

e' stata proprio lei ad insegnarci !!!!
 
Di solito i cappellacci hanno un ripieno di zucca e un involucro di sfoglia all'uovo ,di forma quadrata dalle dimensioni di 7 cm.

Come vi dicevo il ripieno e' di zucca,parmigiano e noce moscata,ma esistono varie versioni ,c'è chi mette anche gli amaretti(versione mantovana).

Si usa condirli con un "ragu' misto ",oppure sugo al pomodoro o ancora semplicemente con burro fuso e salvia .


Di solito per fare la sfoglia si usa 1 etto di farina per uovo ....io ho fatto una sfoglia di 5 uova.




 INGREDIENTI(per una sfoglia di 5 uova)

500 gr di farina 
5 uova freschissime



PER IL RIPIENO

600 gr di zucca (solo polpa cotta a vapore)
noce moscata q.b
300 gr di parmigiano stravecchio



PROCEDIMENTO

Disponiamo sulla nostra spianatoia la farina ,facciamo un buco al centro e rompiamo le uova.

Impastiamo il tutto e  continuiamo finche' non avremo ottenuto un impasto omogeneo ,avvolgere nella pellicola trasparente e lasciare riposare mezz'ora.





Tiriamo la nostra sfoglia il piu' sottile possibile e tracciamo dei quadrati che siano circa 6 o 7 cm di larghezza e disponiamo sopra ad ognuno un mucchiettino di

 composto preparato con la zucca cotta a 

vapore ,parmigiano e noce moscata ,dovrete ottenere un ripieno bello sodo se dovesse essere un po' morbido aggiungete qualche manciata di pangrattato.


Prendete un quadretto e chiudetelo molto bene (altrimenti in cottura esce il ripieno) formando un triangolo.

e dopo aver fatto questo primo passaggio

 bisogna chiuderli formando una specie di cappello (piu' facile da fare che da scrivere), bisogna farlo

 girare intorno al dito COSI:



sigillate bene i lembi.


Qui da noi e' una tradizione si impara a farli gia' da piccolissime,






e tutto diventa automatico ....


Vengono poi cotti in abbondante acqua salata ,scolati e conditi con un RAGU' fatto facendo soffriggere sedano,carote,cipolla,aggiungendo il macinato misto

 di prima scelta e un po' di salsiccia,appena la carne 

prende colore viene aggiunta la passata di pomodoro ,un cucchiaio di concentrato e viene fatto cuocere a fuoco basso per 3/4 ore(Una vera delizia).


cospargete con una generosa

 manciata di parmigiano,






Per chi non dovesse amare il Ragù ,puo' sempre condirli

 con burro fuso e salvia ,oppure con un sugo al pomodoro




io ricordo che non li ho amati subito da piccolissima,

 ma verso i 10 anni ,adesso non potrei piu' farne a meno sono troppo buoni!!!


Spero di essermi spiegata anche se non e' per niente facile farlo!!!




Se volete METTERE IN FREEZER disponeteli su ad un vassoio leggermente infarinato 

chiudete con un sacchettino e riponeteli in freezer ,appena si saranno congelati ,metteteli nei sacchettini per alimenti

e avrete sempre la vostra "scorta "....non rimarrete mai senza!!! 

BUON INIZIO SETTIMANA!!!!!




8 commenti:

  1. li scambierei volentieri con un paio di bomboloni che oggi pome friggerò!!! sonp irresistibili ;)

    RispondiElimina
  2. Brava Cinzia, ottimo piatto e spiegazione chiarissima! Ciao

    RispondiElimina
  3. Mmmm..che buoni Cinzia! Mi ricordano quelli che faceva la bisnonna che era emiliana.
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  4. Cara Cinzia, ti faccio i miei migliori complimenti per questi meravigliosi capellacci, non li conoscevo ma devono essere sicuramente buonissimi con quello splendido ripieno..troppo invitante..inoltre sei stata bravissima a fornire una spiegazione dettagliatissima in tutte le fasi e ad aver fotografato i passaggi!!!
    Bravissima come sempre!!!
    Un bacione e buona settimana!!!
    Rosy

    RispondiElimina
  5. Bellissimo sito !! complimenti mi sono unita molto volentieri al tuo gruppo , se ti va passa da me…
    http://alelablogger.blogspot.it/

    RispondiElimina
  6. eh si la nonna è sempre la nonna! che buoni questi "caplaz" e che ideona quella di surgelarli! li devo provare!

    RispondiElimina
  7. Mi piacciono un sacco anche se i miei preferiti sono quelli mantovani. Mi vuoi bene lo stesso? :-) DEvo ammettere però che sono davvero perfetti fra le tue mani :-) Bacioni cara, sei bravissima

    RispondiElimina