si divertono con me...

giovedì 23 novembre 2017

SALAMINO CON RISO SOFFIATO





Ormai lo sapete perfettamente
  la sera e' il  momento che dedico ai miei "doveri" ma anche alle mie "passioni",
 cucino,scrivo ricette oppure riordino o pulisco la casa ,e adesso che sto lavorando anche tutte le domenica da Agosto devo stare molto attenta a come distribuire il tempo a mia disposizione
per arrivare alla fine della settimana  nella miglior forma possibile per affrontare una domenica del genere ma anche avendo riordinato la casa e accudito mio figlio che anche se e' già grande
non crediate ha bisogno ,tanto bisogno ,e lui viene prima di ogni cosa al mondo.
..
La sera quando sono sola e tutti vanno a letto faccio quello che  durante la giornata non riesco a fare ,ecco questo salamino dolce e' nato proprio una sera mentre svuotavo tutta la dispensa (ho fatto di tutto in queste sere,pulito plafoniere,porte,vetri,tirato via la polvere da sopra gli armadi ,e raccolto quintali e quintali di foglie,meno male che esiste la sera ),ma stavamo dicendo proprio mentre pulivo la dispensa mi sono accorta d'avere ancora del riso soffiato che mio figlio aveva acquistato per bere nel latte ma che poi non ha voluto....
Eccolo  qui riciclato....

Qui potete trovare la versione originale,ma vi lascio anche questa strepitosa idea ...


INGREDIENTI (per 2 salamini piccoli o 1 lungo)


2 UOVA

65 G DI CACAO AMARO IN POLVERE

140 G DI BURRO

MEZZO BICCHIERINO DI RUM O SASSOLINO

100 G DI ZUCCHERO

20 G DI MIELE 










PREPARAZIONE



Fate sciogliere il burro a temperatura
 ambiente,aggiungere
 lo zucchero mescolate bene poi amalgamate le uova,il cacao ,il rum e il miele mescolare con cura .




  Aggiungete al vostro composto il riso soffiato.
SE VI VA' AGGIUNGETE ALL'IMPASTO 50 G DI MANDORLE TRITATE (IO NON LE HO MESSE PERCHÉ MIO FIGLIO E' ALLERGICO)VEDRETE CHE BUON GUSTINO !!!!



Rovesciate il vostro composto su

carta forno cercate di 
comprimere bene dando la forma di un salame ,
arrotolate e mettete nel freezer per almeno 2 ore prima di servire.





 Vi abbraccio e vi auguro tante cose bellissine...





venerdì 10 novembre 2017

PANCAKES AI LAMPONI




Se vi capita di fare un viaggio in America ,sarete circondati da 
questi piccoli dischetti spugnosi  che gli Americani 
farciscono  con il tradizionale sciroppo d'acero,ma potete abbinare qualsiasi golosità dalle marmellate di ogni tipo,alle nocciolate,frutta sciroppata o fresca....insomma potete sbizzarrirvi.





INGREDIENTI (per 10-12 pancake a seconda di quanto li fate grandi)

2O g di zucchero
2 uova
100 g di farina
120 g di latte
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 bustina vanillina
 PER FARCIRE

 Marmellata di lamponi , oppure marmellate di qualsiasi gusto o creme al cioccolato







PREPARAZIONE



Sbattere con una frusta a mano lo zucchero con le uova.

Aggiungere la farina,

e poi il latte ,mescolare con cura.

Incorporate il lievito e la bustina di vanillina.






 Spennellate un padellino con  un goccino








di olio d'oliva ,aggiungete 2 cucchiaiate di

 composto,appena inizia a fare le bolle potete girarli.


Spolverizzate di zucchero a velo e servite con le marmellate.




venerdì 3 novembre 2017

FOCACCIA ALLE VERDURE



Scusate la mia scarsa
presenza ma sono mesi molto impegnativi dove cerco di incastrare tutto ,io mio lavoro ,mio figlio,la casa ,il lavoro di mio marito poi  da metà agosto abbiamo iniziato la nostre sagre come facciamo ormai da 26 anni  lavorando anche tutte le domeniche quindi le giornate sono pienissime arrivo alla tarda sera sfinita ,e in più con l' ora legale mi ritrovo in piedi due ore prima dormendo veramente pochissimo ( si vede dalla mia faccia aaahhhhhhh)... comunque ,un bel sorriso ,un buongiorno col cuore e si parte....


Oggi vi saluto con ma ricetta che faccio ogni settimana in casa mia cambiando solo le verdure .
Mancano le foto della teglia fatta con salsiccia perché mio figlio è stato più veloce di me addentando la focaccia prima che fosse fotografata....




INGREDIENTI per 2 teglie



400 G DI FARINA MACINATA A PIETRA 
400 G DI FARINA MANITOBA
UN CUBETTO LIEVITO BIRRA (25 G)
550 ML DI ACQUA FRIZZANTE per impastare
20 ML DI ACQUA -per far sciogliere il lievito-
1 CUCCHIAINO DI ZUCCHERO
18 g  DI SALE




PER FARCIRE


150 G  DI ZUCCHINE TAGLIATE SOTTILMENTE
1 CIPOLLA BIANCA TAGLIATA SOTTILMENTE
12 POMODORINI TAGLIATI
1 SALSICCIA







PREPARAZIONE


Sciogliere il cubetto di lievito in 20 ml di acqua con il cucchiaino di zucchero e mescolare.

Mettere nella ciotola della planetaria le due farine,il lievito,il sale ,e l'acqua piano piano.

Lasciate impastare col gancio per 15 minuti.



Ungete molto bene 2 teglie con olio d'oliva,suddividete l'impasto in 2 parti ,e adagiatelo con i polpastrelli delle mani sulla







teglia,decorate una teglia con zucchine,pomodorini,e cipolla,e l'altra con salsiccia e cipolla.





Mettere in forno preriscaldato a 180 gradi ventilato





per 40/45 minuti finché non sarà dorata.



Consiglio: Potete usare qualsiasi verdura a seconda dei vostri gusti.
L'impasto sarà morbido quindi non lo potete stendere col mattarello ma dovete usare i polpastrelli delle mani.
Rovesciate lo nella teglia come se fosse una torta.


Vi auguro una buonissima giornata....





martedì 17 ottobre 2017

RISOTTO CON I GAMBERETTI



In questa magnifica ,calda giornata di Ottobre vi lascio la ricetta di questo risotto che faccio spessissimo perché in casa  mia lo mangiano tanto volentieri,lo so che sono poco  originale ma in casa ho un marito tradizionalista e un figlio che ama poco le cose stravaganti,con ingredienti particolari ,quindi mi ritrovo a fare sempre dei piatti classici .

Vi volevo dire che io avendo preso una qualità di gamberetti medio/grandi li ho messi subito a cuocere con il riso ed erano perfetti e non stracotti....
Regolatevi di conseguenza...






INGREDIENTI( per 3 persone)


240 g di riso (quello che cuoce in 8 minuti)
300g di gamberetti
aglio
prezzemolo
peperoncino
sale
pepe
brodo per allungare
olio d'oliva 
1 bicchiere di vino bianco




PREPARAZIONE


Prendete una padella ,mettete a rosolare



l'aglio,peperoncino,prezzemolo.



Aggiungete i gamberetti e il riso,lasciate

tostare qualche minuto.
Sfumate con un





bicchiere di vino bianco.
Portate a cottura allungando
di tanto in tanto con il brodo.

Prima di servire spolverizzate con abbondante prezzemolo
 e un giro di olio extra vergine d'oliva....



Servite subito


Ciao mie amiche buona giornata e buona settimana...









lunedì 2 ottobre 2017

TASCHE DI PETTO DI POLLO FARCITE...









Ho fatto queste tasche ripiene un pomeriggio che avevo 
alcuni amici di mio figlio a pranzo ....
Non conoscendo i gusti dei ragazzi  
volevo fare qualcosa di carino e che fosse gradito a tutti
....quindi non potevo 
usare prodotti particolari o stravaganti rischiando che non venissero mangiati,con questa soluzione semplice  ho accontentato tutti!!!!




INGREDIENTI


3 fette di petto di pollo alte due dita(400 g)
80 g di cotto
50 g di  caciotta di mucca
 aglio
olio
sale 
pepe



PER ARROTOLARE ESTERNAMENTE GLI INVOLTINI

70 g di cotto




PREPARAZIONE




Prendete la vostra carne




 e  con coltello ben affilato
 praticate un taglio formando una sorta di tasca.





Prendete un pezzo di 
caciotta e chiudetelo dentro
 al prosciutto cotto e 

inserite tutto dentro


.


alla tasca ,distribuite bene la vostra farcia in 

modo che tutta la carne
 abbia poi il suo condimento
Non c'è bisogno di cucire le tasche ,io ho semplicemente chiuso il foro con due stecchini.



Tagliate il cotto a strisce e avvolgete le vostre tasche.

Mettetele in un tegame 




con aglio,rosmarino,sale,pepe

 e un goccino di olio.





Fatele rosolare ,poi abbassate la fiamma


 e mettete il coperchio e proseguite

 la cottura per circa 30 minuti

 a fuoco basso.





Servite subito.... Vedrete che successo!!
Ciaooo






lunedì 11 settembre 2017

PANE ALLA BIRRA





Oggi un pane che ho realizzato con la birra e pochissimo lievito, lo so che ho ancora tanto da imparare (zia Consu perché abiti così lontano tu che sei la regina dei lievitati?). Comunque è stato molto apprezzato con la sua crosta croccante e l'interno morbido e digeribile.
Mi raccomando non saltare il passaggio delle pieghe....  


INGREDIENTI 


550 g di farina macinata a pietra1
12 g di lievito di birra
15 g di sale
360 ml di birra







PREPARAZIONE




Mettete nella ciotola della planetaria (potete fare tutto tranquillamente a mano)la farina,il sale il lievito sciolto in due dita di acqua ,e impastate con il gancio .

Aggiungete la birra e impastate per 15 minuti a velocità media.

Prendete il vostro panetto e disponetelo su una spianatoia infarinata e procedete con alcune pieghe



 a libro(non saltate questo passaggio, io l'ho fatto per 2 volte) 

Ora formate una pagnotta ovale.




Prendete un disegno che vi piace e adagiatelo sulla

pagnotta



e spolverizzate con abbondante farina.







Lasciate lievitare 2 ore e infornate



a forno caldo a 180 gradi per 45 minuti circa.


Prima di tagliare il pane aspettate che sia freddo altrimenti sembrerà ammassato .





La sera dopo ho utilizzato il pane rimasto per fare







 delle appetitose bruschette, altrimenti potete congelarlo e scaldarlo al bisogno....





Ciaoooooo 

martedì 5 settembre 2017

COZZE ALLA MARINARA....ti voglio tanto bene ...






Grazie per aver scelto me come tua amica,non potro' mai 

dimenticare la nostra storia ,ci siamo incontrate 9 anni fa per caso 
all'Isola d'Elba ,tu eri in vacanza con tuo marito e tuo figlio di 2 anni,io con mio marito e mio figlio di 6.

E' stato mio figlio a farci incontrare 

venendo sotto al tuo ombrello per giocare con Lory...

Abbiamo passato il resto dei giorni
 insieme ,poi avremmo dovuto separarci tu saresti tornata a Milano e io a Ferrara ma ci siamo scambiate
 il numero di telefono e io sinceramnete credevo 
che non ci saremmo piu' sentite , invece abbiamo continuato a scriverci  e a  tenerci in contatto con messaggini,mail,telefonate e regalini,fino 
all'anno seguente che mi hai chiesto se
 mi andava di trascorrere le vacanze ancora con voi ed ecco che siamo ritornati nuovamente all'Elba ,e il nostro legame si rafforzava sempre piu' a seguire siamo andate altre 2 volte in Puglia ,poi a San Benedetto del Tronto poi 3 volte in Sardegna e quest'anno a Creta.


Ogni anno sono tornata sempre piu' 
felice delle nostre vacanze e sempre piu' triste per la nostra separazione ...

Ti voglio bene mia amica,difficilmente ho avuto persone intorno che mi comprendessero cosi' bene come sai fare tu, tu che vedi oltre il mio sorriso e la 

mia anima ,tu che mi fai le prediche e che mi dici che sono troppo buona ,tu che prendi in 
mano il telefono incavolata e mi fai la paternale perche'

 secondo te ho subito un ingiustizia ,tu che quest'anno a 
causa del mio atroce dolore alla schiena mi aiutavi a fare le scale,a mettere le 
scarpette per entrare in acqua 
e mi chiedevi ogni santo giorno come stavo ...

Noi che stiamo in acqua e ci raccontiamo 
un anno di vicissitudini e io ti ascolto sempre tanto volentieri e sono felice perche' se mi racconti certe cose vuole dire che ti fidi...
 Tu che quando ti arriva un messaggio
 su whatsapp di una tua amica dove ti chiede "Caspita 9 anni che andate in vacanza insieme ,complimenti !!!" tu rispondi " Si e Felicemente"...

Grazie perche' da te ho sempre avuto
 comprensione,non mi hai mai giudicata ma compresa ,al giorno d'oggi chi ti capisc?chi comprende come realmentete ti senti? chi ti chiede come stai?
 

Ti voglio bene ,mi manchi , a presto....






INGREDIENTI per 3 persone


2 kg di cozze
3 spicchi di aglio
3 cucchiai di prezzemolo tritato
peperoncino 
olio
sale
pepe
1 bicchiere di vino bianco
fette di limone



PREPARAZIONE


Pulite le cozze tirando via la barbetta che fuoriesce dal guscio.

Raschiate il guscio con un coltello e poi ripassate con una paglietta metallica.
Sciacquate sotto acqua corrente per alcune volte .





Prendete una padella antiaderente ,mettete l'olio,l'aglio,il prezzemolo e fate rosolare.

Mettete le cozze ,coprite con un coperchio e appena iniziano a dischiudersi sfumate con un bicchiere di vino bianco,lasciate
 evaporare a fuoco 






vivo per alcuni minuti,aggiustate
 di sale e pepe e servite 
ancora calde con 
fette di limone.