si divertono con me...

domenica 22 febbraio 2015

BURRO FATTO IN CASA....






Mi sono ripresa ma questo virus non ha avuto pieta' ,

a dir il vero ancora non riesco a mangiare e pensare anche solo di aprire il blog mi sentivo male non dovevo assolutamente vedere del cibo ...l'unico momento in cui mi facevo violenza era quando dovevo fare da mangiare per mio marito e mio figlio....
Vi ho trascurato ma presto rimediero' ve lo prometto!!!!!



Sono passate svariate decine di anni ma ho ancora nitido nella mente il ricordo di mia nonna  che facevi il burro.

Non so' ma ero cosi' affascinata ,quasi come incantata....

Ricordo che il nonno mungeva  le mucche ,poi il latte si lasciava riposare diverse  ore e solo allora si poteva tirare via la panna che era in superficie .


Mia nonna poi la metteva in una bottiglia di plastica e scuoteva (non c'erano i frullatori ),scuoteva finche' non si formava il burro ,tagliava la bottiglia di plastica e comprimeva con le mani fino a far diventare il burro in una bellissima forma cilindrica ,era perfetto dovevate vedere ...poi lo conservava in congelatore.....
aaaaaahhhh  quante merende di burro e marmellata mi sono mangiata ...


E io naturalmente l'ho fatto con mio figlio chissa' magari un giorno anche a lui potra' avere questo bellissimo ricordo..

Devo dire che e' rimasto sorpreso infatti con voce squillante mi disse " ma  

mamma il burro si fa cosi'???sai che non ci avevo mai pensato??ma quindi lo possiamo fare tutte le volte che vogliamo perche' si fa prestissimo ed e' buonissimo 

vero mamma??? la prossima volta posso farlo io???

Spero di avergli lasciato nel cuore un ennesimo ricordo....










INGREDIENTI(per un panetto da 200 gr)

500 ml di panna fresca




PREPARAZIONE



Io ho usato la planetaria ma potete utilizzare un normalissimo frullatore ad immersione con frusta.

Mettete nella ciotola la vostra panna ben fredda  e iniziate a montare prima a bassa velocita' poi aumentando dopo qualche minuto







Montate la panna finche' non vedrete che 

la parte grassa si separa da quella liquida.






non potete sbagliare vedete proprio sul fondo della ciotola  del liquido



QUESTO liquido si chiama

che si chiama " LATTICELLO" .


Ora raccogliete  il burro  comprimendo con le mani

in modo da far uscire tutto il latticello rimasto  (mi raccomando e' importante che lo strizziate molto bene cosi' non avverra' l'ossidazione ).

posizionatelo ora su a della carta forno





e date la forma desiderata comprimendo perfettamente....




 


Mettete il latticello filtrato





 dentro ad  una bottiglietta



e conservatelo in frigorifero(al massimo per 2 giorni) ,e' utile in tantissime preparazioni ,tra qualche giorno vi faro' vedere dove.







Con 500 ml di panna






vengono 200 gr di burro 





e 300 ml di latticello.




Mi raccomando conservate tranquillamente in freezer e tirate fuori al bisogno.



Vi saluto e vi auguro una buonissima domenica


a presto...


14 commenti:

  1. Che meraviglia Cinzia, prima di tutto per il ricordo che hai tramandato a tuo figlio e poi per questo panetto di burro che saprei bene che fine fargli fare....il latticello poi fantastico, rende gli impasti così soffici...non vedo l'ora di vedere che ricetta sfodererai dalla tua cucina.
    buona domenica, dolce amica.

    RispondiElimina
  2. Nel mio blog il burro l'ho fatto già tanti anni fa, in diverse versioni, sempre aromatizzato....lA PRIMA VOLTA è NATO DA UNO SBaglio! bellissimo insegnare a simone tutte queste cose! Riprenditi, dai!!!!!

    RispondiElimina
  3. Quello che amo maggiormente è come le tradizioni possano passare di casa in casa. Il profumo dei ricordi è impagabile ^_^
    Grande Cinzia. Ora copriti bene e evita la ricaduta, ok? ^_^
    Un abbraccio e buona domeica anche a te.

    RispondiElimina
  4. Devo assolutamente provare..questa è magia..anzi tu 6 magica <3<3<3
    Buona domenica e fatti coccolare mi raccomando ^_*

    RispondiElimina
  5. è bello che le tradizioni si tramandino, senza di esse come faremmo? brava Cinzia, un bellissimo panetto di burro!! evviva pane burro e marmellata :)

    RispondiElimina
  6. Che bella ricetta...antica e semplice!!!!

    RispondiElimina
  7. che brava che sei Cinzia, complimenti <3 <3 buona domenica

    RispondiElimina
  8. CHE BEI RICORDI, ANCHE I NOSTRI FIGLI CI SARANNO GRATI PER CIO' CHE EREDITERANNO DA NOI!!!!!SEMPLICE, NON L'AVREI MAI DETTO, ME L'APPUNTO, BRAVA!!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  9. Wow!!! sai che non sono mai riuscita a trovare in vendita il latticello? Ora grazie a te so come farlo in casa :-) Ciao http://unamammachecucina.blogspot.it

    RispondiElimina
  10. Carissima Cinzia, mi dispiace tantissimo che stai male, spero possa riprenderti quanto prima:) sono rimasta incantata davanti a questa preparazione!!! Ignoravo completamente che il burro si facesse in questo modo!! Incredibile!! Sei sempre bravissima Cinzia e le tue spiegazioni sempre dettagliate e precise, prima o poi mi voglio cimentare anch'io nella realizzazione del burro, è comodissimo averlo sempre a disposizione in freezer, che meraviglia:)) inoltre sono sicura che è buonissimo in quanto realizzato in modo artigianale:))
    ti faccio i miei migliori complimenti:))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  11. Complimenti Cara Cinzia, che splendida lavorazione quella del burro, bravissima!!!!

    RispondiElimina
  12. Bravissima!!! Anche il burro fatto in casa adesso! Non solo genuino ma ricco dei cari ricordi dei tuoi nonni. Certo che il tuo bimbo è davvero fortunato...
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  13. Ricordo anche io la nonna che tra le tante cose faceva il burro in casa...ricordo la tazzina di panna cosparsa di zucchero che tirava fuori per noi prima di arrivare all'addensamento finale del burro....ricordo il panino con burro e zucchero che ci faceva per merenda....il burro fatto in casa ha un sapore unico e inimitabile. Bravissima !!! E' fortunato Simone ad avere una mamma che gli da la possibilità di conoscere e di apprezzare gli antichi sapori della nostra terra e della nostra campagna. <3

    RispondiElimina
  14. Anche il burro !! ma sei un portento !!!! Non avrei mai pensato di poterlo fare a casa ! Sei unica cara Cinzia !!! un bacione e riprenditi presto!!
    baci

    RispondiElimina